Essere un segno di Verità e Santità, a immagine dell'Immacolata

8 Dicembre 2019
Fonte: fsspx.news

L'8 dicembre è la data ufficiale in cui i chierici della Fraternità San Pio X entrano o rinnovano il proprio impegno. Le seguenti righe sono tratte dall'omelia pronunciata da mons. Marcel Lefebvre l'8 dicembre 1972, in occasione dell'impegno dei membri della giovanissima Fraternità, fondata due anni prima. Non hanno perso nulla della loro attualità.

Coloro che si offrono a Dio nel sacerdozio, che dovranno quindi far discendere - come la Vergine Maria - sull'altare in questo mondo Nostro Signore Gesù Cristo, per toccarlo con le loro mani, per donarlo agli altri, quanto le loro anime dovranno essere immacolate!

Con quale gioia riceveremo oggi le oblazioni di coloro che desiderano offrire la propria vita, offrire la propria anima al servizio di Dio, al servizio dell'altare, come la Beata Vergine Maria è stata al servizio di Nostro Signore!

Oggi lo chiedo in un modo molto speciale - e lo chiederemo tutti insieme, non è così? - che la nostra Fraternità sia un segno di verità, un segno di santità, un segno di allontanamento dal peccato, un segno di lontananza da tutti gli scandali del mondo, in modo che anche noi siamo il segno della Vergine Maria, come la Vergine Maria.

Questo è ciò che dobbiamo desiderare. Allora, veramente adempiremo il nostro ruolo, allora veramente saremo della Chiesa. Allora veramente saremo figli di Maria, solo a questa condizione.

Ma se purtroppo diventassimo di nuovo persone attratte dal mondo, disposte a scendere a compromessi con le cose del mondo e con l'errore, non saremmo più degni figli di Maria, né degni discepoli di Nostro Signore .

Questo è ciò che chiederemo oggi durante questa santa Messa, per tutti i qui presenti, e specialmente per coloro che, tra poco, pronunceranno la loro oblazione e il loro impegno nella Fraternità.